Cultura

Incantevole Kaszò fa sognare Rovigno

Share

La brillante esibizione della pianista Syuzanna Kaszò apre la Rassegna di giovani talenti Rovigno. Con il piano recital della vincitrice del Premio Pianistico Internazionale “Stefano Marizza 2012”, la concertista ucraina Syuzanna Kaszò, è iniziata venerdì alla Chiesa di San Francesco la settima edizione della “Rassegna di giovani talenti”.
Dopo i concerti al Conservatorio di Musica “Giuseppe Tartini” di Trieste e alla Casa “Tartini” di Pirano, la Kaszò ha presentato anche al pubblico rovignese un programma prevalentemente romantico che la pianista ha saputo interpretare brillantemente.
Subito all’inizio del concerto Syuzanna ha stupito tutti i presenti per la precisione tecnica con la quale ha eseguito la “Sonata K. 39 in La maggiore” di Domenico Scarlatti, seguita dal tocco leggero e l’estro giovanile con cui ha saputo interpretare l’“Improvviso op. 90 n. 2 in Mi bemolle maggiore” di Schubert. In seguito, la pianista ha proposto due brani di Chopin, lo “Scherzo op. 31 n. 2 in Si bemolle minore” e la “Mazurka op. 17 n. 4”: si è trattato di un’esecuzione impeccabile, in cui ogni nota era sentita con quella giusta vena di tristezza e con una perfetta comprensione delle caratteristiche di questa danza polacca.
Dal primo libro di “Images” di Claude Debussy, la pianista ha presentato “Reflets dans l’eau”, “Hommage à Rameau” e “Mouvement” ed ha finito con maestosità con l’ottima interpretazione della “Rapsodia Spagnola” di Franz Liszt.

Nata in Ucraina in una famiglia di musicisti, Syuzanna Kaszò ha intrapreso la formazione musicale all’età di cinque anni. Si è laureata all’Accademia Musicale Nazionale Ucraina “Pyotr Tchaikovsky” di Kiev, dove ha studiato con Valery Kozlov. Ha proseguito i suoi studi presso il Royal Northem College of Music, sotto la guida del pianista Graham Scott.

Ha conseguito importanti riconoscimenti come il primo premio al Zatin International Piano Competition e il Grand Prix in Ucraina, il Premio Beethoven, il Bakszt Memorial Prize, il Premio Pianistico Internazionale “Stefano Marizza”. Ha vinto due borse di studio ed è stata premiata con una medaglia alla Maria Canals Competition a Barcellona. Nel corso della sua carriera artistica, è apparsa in numerose Rassegne ed ha lavorato con importanti orchestre in Ucraina, in particolare con l’Orchestra Sinfonica Nazionale, Estradno-Symphonic Orchestra, Dnepropetrovsk Philharmonic Orchestra, Uzhorod Camerata, Harmonia Nobile, con direttori quali Volodimir Sirenko, Mykola Sukach, Victor Zdorenko, Anatoly Zatin e Natalia Ponomarchuk.
La “Rassegna di Giovani Talenti” è un’evento organizzato dall’Università Popolare di Trieste, dall’Unione Italiana e dalla Comunità degli Italiani di Rovigno, in collaborazione con la Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera del Trio di Trieste, il Conservatorio di Musica “Giuseppe Tartini” di Trieste e la Famiglia Marizza, con il contributo del Ministero degli Affari Esteri italiano.
I prossimi appuntamenti con il ciclo sono previsti per venerdì 12 luglio, quando si esibirà il Trio Kanon, e per venerdì 19 luglio con il Duo Tessarotto-Gelsomini. Entrambi i concerti si terranno alla Chiesa di San Francesco con inizio alle ore 21.

Cristina Golojka

Share

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Prima pagina

 

Facebook

Scopri i nostri zainetti

Search

Campagna di sensibilizzazione S.I.M.P.L.E.

SWF file not found. Please check the path.

Weather data age > 6 hrs
Fiume
21 °C

Who's Online

Abbiamo 50 visitatori e nessun utente online

BgMax